Prime lezioni di tito con l'arco istintivo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prime lezioni di tito con l'arco istintivo

Messaggio Da Roby73 il Gio Mag 07, 2015 5:13 pm

Ciao ragazzi! Volevo condividere con voi l'entusiasmo della mia prima lezione di ben tre ore di tiro con l'arcio istintivo con la FIARC ( federazione italiana arcieri tiro arco di campagna). Per chi non lo sapesse le federazioni sono due: La FITARCO, che è poi la disciplina che disputano alle olimpiadi in cui si usa l'arco olimpico o il compound e poi la FIARC in cui si simula una battuta di caccia tramite delle sagome di espanso/spugna in 3D situate in mezzo ai boschi e si usa in prevalenza l'arco tradizonale ricurvo senza l'ausilio di mirini e bilancieri, oppure il longbow. Io ho iniziato anni fa con FITARCO, dopo il corso di 10 lezioni mi hanno dato il diplomino di arciere di primo livello. Nel giro di qualche mese avevo abbandonato il tutto per una monotonia assurda. Ti recavi al poligono ti piazzavi in linea e tutto il pomeriggio a tirar ai paglioni. Come direbbe la Mondaini....."Oh! MA che noia,che barba che noia,che noia che barba!!!" Very Happy Very Happy . Da poco tempo ho scoperto invece la FIARC, ho voluto provare e la cosa mi ha subito preso. Prima di tutto vuoi mettere il posto? Altopiano del Renon a 10 km da casa mia ( sembra la Val de Blois). Montagne ancora ricoperte di neve, il frusciare del vento tra gli alberi, gli scoiattoli a pochi metri di distanza che si arrampicano sugli alberi, il fischio di un falchetto e tutti gli uccellini e i più vari suoni di una natura incontaminata. In questa disciplina unisci la scarpinata e il tiro con l'arco....me-ra-vi-glio-so. Il gruppo di cui farò parte se decido di farmi socio fa due tipi di gare: la classica FIARC che simula appunto la caccia e le gare medievali nei castelli col costume tipico ( qui da me c'è un castello ad ogni sputo).
Ma veniamo alla tecnica....mentre in FITARCO sai già la distazna del paglione, a te non resta che regolarti il mirino e l'alzo attraverso dei itri di prova e il gioco è fatto. Qui invcece la cosa è ben diversa in quanto la distanza dalla sagoma dell'animale non la sai,quindi stimi a occhio, mirini non ne hai. Il target può essere al tuo livello,più in alto rispetto a te o più in basso ( come in una reale situazione di caccia). L'occhio può venire benissimo ingannato dalla morfologia del terreno oppure dalla stesssa diemnsione della sagoma. Alle volte può essere più ingannevole tirare a un'oca da una breve distanza, che beccare un cervo ad una distanza più elevata. Alle volte a distanze lunghe un cervo può essere scambiato per un cerbiatto solo perchè è molto lontano e viceversa. Ragazzi! Non vedo l'ora di fare la prossima lezione. A giornata conclusa ho tirato poi le somme, mentre in FITARCO sul paglione beccavo sempre il centro pensando di essere un arciere provetto, qui mi son reso conto che sono sono una schiappa. La prima sagoma era un cervo a soli venti metri da me,posto più in basso sulla riva di un ruscelletto. Mi son detto:" Tse! Che c...ata beccarlo!!" Che figura....son state più le frecce che l'hanno mancato che quelle entrate in zona di tiro letale. Dopo questa esperienza posso dire.....ora sto tirando con l'arco e solo da ora potrò dire.....so tirare con l'arco. Se qualcuno di voi è interessato ad avvicniarsi al tiro con l'arco,io vi consiglio di cercarvi una sede FIARC. Merita veramente.
avatar
Roby73
Membro
Membro

Messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 26.03.14
Età : 45
Località : Bolzano

Torna in alto Andare in basso

Re: Prime lezioni di tito con l'arco istintivo

Messaggio Da MeiLuCheMi il Gio Mag 07, 2015 10:37 pm

mmmhh, quanti ricordi... per la barbosità al poligono hai ragione, ma se hai un istruttore in gamba ti puoi anche divertire.
Da ragazzo Embarassed parliamo di 20 anni fà e più facevamo delle garette tra amici... magari all'ultima lezione prova a suggerirlo hahahaha.

abbiamo abbandonato archi e compound da "competizione" ,abbiamo preso degli archetti da 30 libbre e tiravamo ai sacchi di sabbia messi qua e là su un percorso rettilineo fatto al galoppo a cavallo. Ci abbiamo messo un giorno intero per prenderne uno, ma poi era una goduria assoluta. .
Adesso mi rimane solo un vecchio compound ormai d'epoca che uso 2 volte all'anno. P.S. il mirino non lo uso mai.

P.P.S. non consumarti troppo le dita ..

avatar
MeiLuCheMi
Membro
Membro

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 08.04.15
Età : 45
Località : Bormio

Torna in alto Andare in basso

Re: Prime lezioni di tito con l'arco istintivo

Messaggio Da Roby73 il Gio Mag 07, 2015 10:55 pm

Tranquillo MeiLuCheMi ho il guantino a tre dita Smile quello che usavo con la FITARCO. E comunque con la FIARC la noia non sa dove sta di casa in quanto se anche solo agli inizi e son più le frecce sul sedere della sagoma che in zona letale è già un'appagamento il poter camminare tra i boschi.
avatar
Roby73
Membro
Membro

Messaggi : 1057
Data d'iscrizione : 26.03.14
Età : 45
Località : Bolzano

Torna in alto Andare in basso

Re: Prime lezioni di tito con l'arco istintivo

Messaggio Da SEAL69 il Ven Mag 08, 2015 1:12 am

Bellissima attività...complimenti Smile
avatar
SEAL69
Membro
Membro

Messaggi : 2285
Data d'iscrizione : 25.02.14

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum